La cattedrale incompiuta di St George

L’erba cresce là dove ci sarebbero dovute essere le panche, metà delle colonne di supporto sono crollate e il tetto non c’è più da un pezzo. La costruzione della cattedrale protestante di Somers Garden – rimasta incompiuta per vari motivi – inizio nel 1874. L’edificio, progettato per ospitare 650 fedeli, doveva sostituire la chiesa di St. Peter, un luogo di culto anglicano fondato poco dopo l’insediamento inglese a St. George’s, nel 1612.

St. Peter è ancora li, ma la chiesa più grande resta incompiuta. Il primo ostacolo giunse quando la congregazione si divise e un gruppo di ex parrocchiani se ne andò per costruire la propria Chiesa Episcopale Riformata. Nel 1884, una cattedrale nella vicina Hamilton andò a fuoco, e i fondi necessari alla nuova costruzione furono dirottati sul suo restauro.

Nel 1894, la chiesa mai terminata aveva già offerto per gli intoppi finanziari, alcuni danni dovuti ai cicloni, e le dispute all’interno della comunità anglicana circa la sua legittimità. La congregazione decise quindi che sarebbe stato meglio restaurare St. Peter piuttosto che completare la nuova cattedrale. Trent’anni più tardi un uragano causò seri danni all’ala ovest della struttura.

Anche se la chiesa non ha tetto pavimento e finestre, rimane un luogo molto ambito per le cerimonie nuziali.  

Fonte: Atlas Obscura – Mondadori