Il ponte di terra di Jindo-Modo

Mosè avrà anche separato le acque del Mar Rosso per salvare gli israeliti, ma secondo una leggenda sudcoreana, non è l’unico a realizzare un simile impresa. Due volte all’anno, le acque che separano le isole di Jindo e di Modo si ritirano, creando una strada rialzata lunga quasi3 Km e larga 36,6 metri. Il fenomeno viene spiegato dalla tradizione in questo modo: un branco di tigri aveva invaso Jindo, spingendo tutti gli abitanti alla fuga. Tutti tranne una donna anziana, che pregò il dio del mare di dividere le acque per poter raggiungere Modo. La sua preghiera fu ascoltata.

Oggi, i visitatori di Jindo e Modo possono attraversare il Mar Giallo due volte l’anno, all’inizio di Maggio e a metà Giugno. In questa occasione i visitatori e i turisti provenienti dalle due isole tradizionalmente raggiungono la meta della strada per incontrarsi e festeggiare.

Le feste durano poco, poiché le acque restano separate solo per un’oretta.

Jindo si trova a 6 ore in autobus da Seul.

Fonte: Atlas Obscura – Mondadori