Cicatrici di un’attentato del 1920 a Wall Street

L’edificio d’angolo al 23 di Wall Street porta ancora le cicatrici di un attentato terroristico, che avvenne nel 1920. Giovedì 16 settembre, appena passato mezzogiorno, una bomba nascosta in un carro trainato da cavalli esplose, lanciando quasi 230 Kg di frammenti di ghisa nell’aria. Nell’attentato morirono 38 persone, e 143 rimasero gravemente ferite.

All’epoca il civico 23 era la sede della J.P. Morgan & Co., la banca più importante degli Stati Uniti. Gli autori dell’attentato non furono mai ufficialmente identificati, ma è probabile che fossero degli anarchici italiani anticapitalisti.

Le lastre di calcare bucherellate sulla facciata dell’edificio non furono mai restaurate. Non ci sono targhe commemorative, questi piccoli segni sono l’unica traccia rimasta dell’attentato.

23 Wall Street, Manahattan, New York

Fonte: Atlas Obscura – Mondadori